Flaccadori detta la linea: “Lavorare duro in chiave playoff”

Fonte: Corriere del Trentino di Stefano Frigo

 

Mia Immagine

   

Se si riavvolge il nastro ci si accorgerà che il cammino di Trento è uguale identico a quello di dodici mesi fa.

L’Aquila Basket targata 2017, dopo un’andata al di sotto delle aspettative, ingranò la quinta e si rese protagonista di un girone di ritorno super per poi raggiungere addirittura una finale scudetto semplicemente romanzesca.

Bene: un anno dopo si sta rivivendo la stessa situazione. Otto vittorie e tre sconfitte è il ruolino di marcia che sta caratterizza la rincorsa dei bianconeri dal 21 gennaio.

Dopo essere stati superati da Venezia in casa il 28 gennaio capitan Toto Forray e compagni hanno ceduto il passo solamente a Milano in trasferta.

Dalla pancia della classifica e dall’anonimato totale dritti dritti al quinto posto con due punti di vantaggio su Bologna e quattro dal gruppone che sta lottando per i playoff.

Guardando verso l’alto, e quindi alle prime quattro della classe che avranno il fattore campo dalla loro parte durante gli spareggi per il tricolore, sono quattro le lunghezze che dividono la banda di Coach Maurizio Buscaglia da Avellino e sei da Brescia.

L’ultima vittoria in ordine di tempo è arrivata domenica contro Cremona (96 a 89 il risultato finale) al termine di un match condotto dal primo all’ultimo minuto con cinque giocatori dell’Aquila capaci di andare in doppia cifra (Silins 15, Gutierrez 15, Comes 12 e Flaccadori 11).

Da evidenziare in particolare la prestazione del play messicano che per alcuni tratti dell’incontro ha finalmente fatto intravedere quelle che sono le sue potenzialità.

“Con la Vanoli il momento chiave è stato l’aumento dell’intensità” – spiega Diego Flaccadori – “Siamo stati in grado di tenere alta la pressione sia in difesa che in attacco e abbiamo approcciato bene l’incontro tirando con ottime percentuali dal perimetro e quando siamo precisi diventa davvero difficile superarci. Quello di Cremona non è mai un campo facile basti pensare che prima di noi avevano vinto solamente quattro squadre. Ora dobbiamo continuare a lavorare su tutti i dettagli per riuscire ad arrivare ai playoff al massimo della forma e poter dare filo da torcere a tutti.”

Il prossimo appuntamento di campionato vedrà i bianconeri ospitare in via Fersina domenica prossima (palla a due alle 20.45) una Pistoia che non ha assolutamente più nulla da chiedere alla propria stagione.

L’articolo Flaccadori detta la linea: “Lavorare duro in chiave playoff” proviene da basketnet.it.

 

Mia Immagine