Dazi, allarme per il prezzo della carne in Italia

L’aumento del prezzo mondiale della carne potrebbe essere il primo effetto sui consumatori dell’allargamento della guerra dei dazi al sorgo che oltre ad essere alla base del “moutai”, liquore nazionale cinese, ha un ruolo fondamentale per l’alimentazione degli animali. E’ quanto afferma la Coldiretti in rifermento alla decisione della Cina di ordinare agli importatori di sorgo Usa il versamento di depositi del 178,6% sul possibile rialzo dei dazi. Una decisione che – sottolinea la Coldiretti – potrebbe determinare effetti sul mercato dei prodotti base per l’alimentazione del bestiame e ripercussioni sui costi dell’allevamento e sui prezzi di vendita della carne. Il provvedimento – precisa la Coldiretti – fa seguito peraltro all’annuncio dell’inserimento nella lista dei prodotti americani che verranno colpiti dai dazi cinesi di un altro prodotto base dell’industria mangimistica come la soia, che nelle ultime settimane ha fatto registrare in Italia ripetuti aumenti delle quotazioni per le produzioni nazionali. L’estendersi della guerra dei dazi tra i due giganti dell’economia mondiale ai prodotti agroalimentare apre scenari inediti e preoccupanti nel commercio mondiale che – conclude la Coldiretti – vanno attentamente monitorata per verificare l’opportunità di attivare, nel caso di necessità, misure di intervento straordinarie a livello comunitario.

L’articolo Dazi, allarme per il prezzo della carne in Italia sembra essere il primo su Meteo Web.

Mia Immagine

   
 

Mia Immagine