Briosco tagliata fuori dalla linea dei bus. Una mamma raccoglie firme

Se da Briosco, o da una delle sue frazioni, si vuole andare  a studiare più in là, tipo a Carate, Seregno o addirittura a Monza bisogna armarsi di pazienza, e qualche passaggio perché dall’8 gennaio scorso, nella fascia oraria pomeridiana, la linea Z242 (che collega appunto Carate Brianza a Briosco, Capriano e Fornaci) ha subito un drastico cambiamento: è rimasto solo un unico mezzo che parte dalla fermata caratese alle 14.45, impedendo così a chi ha la coincidenza per Briosco, di raggiungere casa. Una scelta fatta dalla società Autoguidovie, apparentemente senza alcun preavviso, che ha messo in difficoltà moltissimi studenti e lavoratori. In particolare la brioschese Giovanna Cilente, mamma di una 15enne studentessa a Monza, che ha ben pensato di iniziare a raccogliere firme per mettere fine a questo disagio.

La petizione

Mia Immagine

   

“Mia figlia ha scelto di studiare a Monza e ogni giorno prende il pullman – ci spiega – fino al 22 dicembre non abbiamo avuto problemi. Poi, con il rientro a scuola dopo la pausa natalizia, ho ricevuto una sua chiamata perché era bloccata alla fermata di Carate Brianza e che non passavano più mezzi. Da lì ho scoperto che Autoguidovie aveva eliminato tutte le corse pomeridiane e quindi mia figlia, che deve prendere due pullman per raggiungere la scuola di Monza, in automatico perde la coincidenza.”

Un episodio che però, secondo quanto ci racconta Giovanna Cilente, non è isolato: “Sono davvero tante le persone che, o per lavoro o per motivi di studio, si spostano da Briosco con il pullman ed è davvero una vergogna che nel 2018 siamo tagliati fuori in questo modo – commenta – tra l’altro non è che stiamo parlando di un paesino che si trova sul cucuzzolo di una montagna e quindi difficile da raggiungere. Tra l’altro, molte persone con la crisi economica, che magari prima avevano due macchine, ora hanno scelto di tenersene solo una per risparmiare e utilizzare di conseguenza i mezzi pubblici: è assurdo che non ci sia solo un pullman che fa questa tratta. Per esempio, noi che siamo a due passi da Como, non abbiamo un pullman diretto che da Briosco che arriva fin lì”.

La richiesta ad Autoguidovie

Giovanna Cilente, immediatamente lo scorso gennaio, ha scritto diversi reclami alla società di trasporti senza però mai ottenere risposta. “Chiamando alla sede di Monza però – ci dice – mi è stato risposto che da Briosco sono arrivate moltissime lamentele ma che loro non ne sapevano nulla di questi tagli”. Quindi, ora che le firme stanno di giorno in giorno aumentando (in una sola settimana, sono state già superate le 100 firme), Giovanna Cilente è pronta a consegnare la petizione presso Autoguidovie, nel quale, vi anticipiamo, si legge: “con i cambi da voi effettuati il giorno 8 gennaio sulla linea z242 per Briosco, noi cittadini dei comuni di Briosco, Capriano e Fornaci abbiamo subito dei forti disagi. Chiediamo a chi è di dovere a venirci incontro per facilitare il trasporto dei nostri figli e di chi lavora – e continua – pertanto chiediamo di migliorare la linea con orari dopo le 15 da Carate Brianza per Briosco, esistenti fino al 22 dicembre”.  A supporto della richiesta della brioschese c’è anche il Comune che, come Giovanna, ha segnalato più volte ad Autoguidovie il disagio causato dalla mancanza di mezzi pubblici di collegamento con la cittadina.

 

Mia Immagine