Padova, papà dona pezzo del fegato al figlio e lo salva

Dona fegato al figlio e lo salva a Padova

Padova, papà dona pezzo del fegato al figlio e lo salva

Mia Immagine

   

PADOVA – Un papà ha donato parte del suo fegato al figlio di un anno e lo ha salvato: l’operazione da donatore vivo è stata portata a termine con successo a Padova dall’équipe medica del professor Umberto Cillo.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela qui

Tutte le notizie di Ladyblitz in questa App per Android. Scaricatela qui

Il piccolo soffriva di atresia biliare, una patologia che compromette la funzionalità del fegato. L’unica speranza per salvare il bambino, che pesa appena 10 chili, era un trapianto urgente ma nessun organo si è rivelato compatibile.

I medici guidati da Cillo hanno così pensato di sottoporre il bambino ad un trapianto da donatore vivo, in questo caso la madre o il padre che si sono resi disponibili. Per poter sottoporsi al delicato intervento è stata necessaria una specifica autorizzazione del ministero della Salute, che è stata concessa all’équipe del Centro di chirurgia epatobiliare e trapianti di fegato dell’Azienda ospedaliera universitaria diretta da Cillo.

Il piccolo è stato così sottoposto all’operazione e i medici gli hanno impiantato il 25% del fegato donato dal padre. Un’operazione che ha avuto successo e che si aggiunge agli interventi portati a termine nel reparto guidato da Cillo a Padova, dove nel 2017 sono stati realizzati 109 trapianti da donatore cadavere e uno da donatore vivente, quello del padre che si è sacrificato per il figlio malato di atresia biliare.

Padre e figlio sono stati dimessi dopo una breve degenza e stanno bene. A Padova però non è il primo caso di donazione da vivente: nel 1997 un ferroviere croato donò parte del suo fegato al figlio malato di tumore, salvandolo.

L’articolo Padova, papà dona pezzo del fegato al figlio e lo salva sembra essere il primo su Blitz quotidiano.

 

Mia Immagine