L’artista che toglie il trucco alle bambole

  

Mia Immagine

Anche sotto i vestitini attillati e il trucco pesante di una Bratz batte il cuore di una ragazzina acqua e sapone. Ne è assolutamente convinta Sonia Singh, scienziata con la passione per il fai-da-te, che ormai da qualche tempo porta avanti un obiettivo ben preciso: rivedere gli standard suggeriti dalle bambole in commercio e in un certo senso normalizzarli, per trasmettere alle bambine un ideale di bellezza decisamente più naturale.

Mia Immagine

Le polemiche sulle forme più che prorompenti di Barbie, d’altronde, continuano da decenni, così come quelle relative alle Bratz, le bambole modaiole prodotte da Mga Entertainment. Così Sonia Singh, con il suo progetto Tree Change Dolls, ha deciso di passare all’azione: con un solvente per le unghie rimuove gli occhi e il make-up delle bambole in questione, ridisegna loro due pupille decisamente meno provocanti, le veste con abiti meno appariscenti e le pettina con codini e affini. Insomma, le trasforma da panterone pronte per una serata in discoteca a studentesse intente a ripassare geometria con le compagne di classe.

L’iniziativa viene poi raccontata attraverso un blog, un profilo Instagram (di cui trovate una piccola anticipazione nella nostra gallery) e un canale Youtube, che ha già raccolto milioni di visualizzazioni. Le bambole riviste e corrette vengono poi messe in vendita, a quanto pare con un certo successo. Su Etsy è disponibile anche la guida messa a punto dalla stessa Singh, che spiega come realizzare questo make-over direttamente a casa propria: probabilmente la parte più divertente dell’intero progetto.

The post L’artista che toglie il trucco alle bambole appeared first on Wired.

Mia Immagine