Film: le novità al cinema dal 15 febbraio

  

Mia Immagine

cinema-7-la-forma-dell-acqua-960

foto Kerry Hayes.

Mia Immagine

LA FORMA DELL’ACQUA  
di Guillermo Del Toro, con Sally Hawkins, Doug Jones, Michael Shannon, Richard Jenkins, Octavia Spencer, Michael Stuhlbarg
fantastico *** Una versione di La bella e la bestia piacevolmente pop, infarcita di citazioni cinefile e vivificata da un sorprendente soffio romantico (non sprovvisto di erotismo): dopo anni di horror, Del Toro sorprende con una favola dai toni pastello che a Venezia ha vinto il Leone d’oro e dove l’amore per gli ultimi – la protagonista è una donna delle pulizie muta e sola – diventa elogio della marginalità.


Non manca qualche spruzzo di sangue, ma in funzione quasi ironica, mentre la “mostruosità” diventa positiva qualità morale, a vantaggio di chi non accetta le regole di efficienza che sembrano imperare. Ambientato in piena Guerra Fredda, con un misterioso uomo-anfibio chiuso in un centro segreto del governo Usa su cui vorrebbero mettere le mani anche i russi, il film accompagna dentro un mondo dove i deboli possono battere i forti e l’amore trionfa sull’odio. Come per ricordare ai potenti della Terra (anche quelli di oggi) che non sempre i loro piani sono destinati a trionfare.

cinema-7-i-primitivi

I PRIMITIVI
di Nick Park, voci di Riccardo Scamarcio, Paola Cortellesi, Salvatore Esposito, Greg
animazione ** 1/2 Pacifici cavernicoli contro bellicosi signori dell’età del bronzo. La sfida è sul campo di calcio. E in palio c’è una valle verdeggiante. Il sense of humor della ditta Aardman è senza tempo. Le questioni politiche (land grabbing, razzismo) sempre in primo piano. La cinefilia che c’era dietro Galline in fuga e La maledizione del coniglio mannaro stavolta porta verso Fuga per la vittoria, ma il racconto dei perdenti nello sport lascia poca libertà e la fantasia si imbriglia.

cinema-7-the-party-Kristin-Scott-Thomas

foto Nicola Dove.

THE PARTY 
di Sally Potter, con Kristin Scott Thomas, Timothy Spall, Patricia Clarkson, Bruno Ganz
commedia ** 1/2 L’Inghilterra laburista pre-Brexit riunita nel salotto di Janet (Scott Thomas), che festeggia con marito e amici più cari la nomina a ministra della Sanità del governo ombra. Dialoghi soavemente velenosi (la battute migliori sono per le labbra esperte e i tempi comici perfetti di Patricia Clarkson), ipocrisia, moderata lotta di classe, ma soprattutto gara di bravura tra attori di rango, mentre l’elegante (troppo?) gioco al massacro prende vita.

Kristin Scott Thomas: «Mi ero ritirata dalla scene, poi sono tornata per dire la mia sulla Brexit»

L’articolo Film: le novità al cinema dal 15 febbraio sembra essere il primo su Io Donna.

Mia Immagine