Nazionale: BONUS PUBBLICITÀ. CREDITO D’IMPOSTA FINO AL 90% PER INVESTIMENTI IN CAMPAGNE PUBBLICITARIE SU QUOTIDIANI, PERIODICI, SULLE EMITTENTI TELEVISIVE E RADIO LOCALI.

  

Mia Immagine

Le aziende che hanno investito in campagne pubblicitarie sui mezzi di informazione, nel 2018 potranno usufruire di un credito di imposta in compensazione. È quanto previsto dalla Legge di Stabilità 2017, che ha introdotto degli incentivi fiscali rivolte alle imprese e ai lavoratori autonomi che hanno investito su quotidiani e periodici e sulle emittenti televisive e radiofoniche locali analogiche e digitali. Per poter accedere alle agevolazioni fiscali previste dalla legge n.50/2017, il monte degli investimenti in pubblicità dovrà essere superiore dell’1%, rispetto agli investimenti effettuati dall’azienda o dal lavoratore autonomo nell’anno precedente.

Il credito di imposta potrà essere adoperato sugli investimenti compiuti a partire da giugno 2017. I soggetti potranno ottenere in compensazione di credito il 75% del valore incrementale dei costi sostenuti in pubblicità sui mezzi di informazione. La quota aumenta al 90% per quanto riguarda gli investimenti effettuati da startup innovative, microimprese, piccole e medie imprese.

Mia Immagine

Il bonus fiscale potrà essere richiesto sugli investimenti pubblicitari fatti dalle imprese da giugno a dicembre 2017. Le aziende, così come i lavoratori autonomi, dovranno presentare un’istanza presso il Dipartimento per l’informazione e l’editoria.

La legge non prevede distinzioni tra le imprese: il bonus, infatti, potrà essere usufruito da aziende e lavoratori autonomi che operano in qualsiasi settore. Ancora non ci sono informazioni precise su come dovranno essere calcolati gli investimenti effettuati per ottenere il credito di imposta. È necessario attendere il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, che sarà pubblicato entro il 22 ottobre 2017.

Mia Immagine